CHITARS Fernando

Fernando Chitars è la voce narrante di A. R.

È nato in un giorno di tarda primavera 2012, a Barcellona, durante un viaggio da cui ha poi tratto la sua opera di esordio Hic et Nunc.

Si chiama “Fernando” perché così si chiamava il nonno paterno di A. R.; si chiama “Chitars”perché il cognome di quel nonno era davvero troppo difficile da pronunciare, così le sette lettere che lo componevano sono state ricombinate in un anagramma. Data la sua giovane età, sarebbe ragionevole pensare che egli non sappia ancora parlare di sé, tantomeno scrivere una scheda autobiografica. Invece non solo sa fare questo, ma è anche in grado di raccontare storie di personaggi, come lui, completamente inventati. Mostrando perciò una precoce attitudine a giocare con le parole, il piccolo Fernando Chitars è stato iscritto da A. R. ai corsi di scrittura della Scuola Omero di Roma, dove ha velocemente appreso che scrivere un buon racconto non è affatto più semplice che scrivere un ottimo romanzo; e che scrivere in generale è molto più che mettere in fila quattro frasi di senso compiuto, o raccontare i perché e i percome dei fatti propri o di chiunque altro.

I primi riconoscimenti di tali gravose prese di coscienza sono così giunti con la pubblicazione nel 2013 dei racconti La vendetta col resto, Il meglio è dentro e Avanti il prossimo.

Da allora Fernando Chitars si dedica a fasi alterne alla scrittura, con estenuanti immersioni in apnea nella cura di testi di cui misura ossessivamente il peso e il suono di ogni singola parola, tra periodi di letargo trascorsi a giacere in luoghi sconosciuti e variabili. Torna a trovare A. R. in circostanze imprevedibili e fortuite, nell’amenità appartata della sua abitazione nei pressi del Lago di Martignano, dove lui vive in compagnia del suo gatto. A. R. si accorge della sua presenza da alcuni vecchi taccuini che ritrova aperti sulla scrivania, sulla mensola vicino al water, o sopra gli zoccoli accanto al letto. I loro incontri non sono mai del tutto gioviali e spensierati. E neanche del tutto disinteressati. Pare infatti che Fernando Chitars si sia ridestato alla notizia della pubblicazione di Hic et Nunc, nonché del suo racconto Fuoco di Paglia nell’antologia Decameron 2014, per le edizioni Liber Iter. E pare che, chiedendo ad A. R. di aiutarlo ad aprire una pagina Facebook e un blog, si sia sentito rispondere che l’aiuto arriverà senz’altro, ma solo a patto che egli rinunci definitivamente al suo insostenibile e capriccioso letargo.

X