L’infinito del verbo. Lingua finlandese e lingua italiana a confronto

-FLAVIA DI LUZIO
Il finlandese, talvolta associato erroneamente agli idiomi scandinavi, è una delle poche lingue parlate nel nostro continente ad avere origini non indoeuropee.

Al contrario, insieme all’estone, all’ungherese e ad altre lingue minori appartiene al ceppo ugrofinnico e pertanto presenta notevoli peculiarità dal punto di vista lessicale, morfologico e sintattico. In virtù della grande passione che l’autrice nutre per il finlandese e per la sua storia, indubbiamente travagliata, nonché per tutto ciò che concerne la lingua italiana, ecco arrivare un libro dedicato a una tematica “di nicchia”, ma senz’altro interessante, che permette di analizzare queste due lingue in un’ottica comparativa: lo studio dell’infinito del verbo. Partendo da un’analisi teorica approfondita delle forme dell’infinito finlandese e italiano, il volume include una ricca serie di esempi pratici e di testi tradotti, utili non solo per entrare nel vivo dell’argomento ma anche per ampliare costruttivamente le proprie conoscenze linguistiche.
Il libro inoltre offre anche molti spunti di riflessione, soffermandosi soprattutto sull’importanza che le lingue, a tutti gli effetti vive e in continua evoluzione, rivestono nella nostre vite sia a livello personale che a livello sociale poiché indispensabili per comunicare ed entrare in contatto con altri individui e altre realtà culturali.

Flavia Di Luzio
– L’infinito del verbo. Lingua finlandese e lingua italiana a confronto
pdf, 217 pp., Euro 4,99
ISBN 978-88-96705-24-6

Altri sistemi di pagamento: Come acquistare

cod. 6233000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *